Quell’esplosione, cent’anni fa.

Quell’esplosione, cent’anni fa.

Le donne, il lavoro, la guerra, il Castellazzo

BOLLATE - Villa Arconati-FAR

 
7 Giugno 1918 - 7 Giugno 2018. Cento anni dallo scoppio della fabbrica di munizioni Sutter&Thévenot a Castellazzo di Bollate. Cinquantanove vittime, quasi tutte donne.
 
Cento anni dopo
Il 7 giugno 1918 Ernest Hemingway, volontario della Croce Rossa, prestò soccorso in occasione dello scoppio della fabbrica di munizioni Sutter&Thévenot a Castellazzo di Bollate. Le 59 vittime furono quasi tutte donne, alcune giovanissime. Hemingway racconterà la tragedia anni dopo nella raccolta “I quarantanove racconti”. Il 7 giugno 2018, in occasione del centesimo anniversario della tragedia, vogliamo ricordare e riflettere su temi importanti come la dignità, i diritti, il lavoro, la giustizia, il sacrificio, il ruolo civile e sociale delle donne. Dal 3 al 10 giugno si svolgono numerose attività volte a diffondere la conoscenza di questo importante episodio storico e a promuovere il grande valore culturale e naturalistico del territorio del Castellazzo. 
 
La guerra non risparmia nessuno. Per questo, nell'anno di celebrazione del centenario della fine della Grande Guerra, abbiamo scelto di riportare alla memoria un evento che ha coinvolto le comunità del nostro territorio, durante il quale hanno perso la vita tante e giovani donne. Proprio a dimostrazione che la guerra non è solo quella combattuta dai soldati, ai quali naturalmente rivolgiamo il nostro pensiero. I conflitti spezzano la vita di bambini, di giovani e di donne. Vogliamo che la celebrazione in ricordo dello scoppio della fabbrica - avvenuto il 7 giugno 1918 - rappresenti simbolicamente un modo per dare dignità al ricordo di tante vittime ed un monito affinché ci si apra all'attenzione che la Pace è un elemento fragile, da sostenere in ogni circostanza. In un mondo in particolare pericolo come il nostro, che vede spesso calpestata la dignità dell’essere umano, niente è più prezioso della Pace. È il punto di partenza per il progresso dell’umanità. 
Francesco Vassallo, Sindaco di Bollate
Lucia Albrizio, Assessore alla Cultura e Pace
Si ringraziano per aver promosso il progetto: ACLI Zona Bollate-Groane, CSBNO, Ente Parco delle Groane, Fondazione Augusto Rancilio 
 


Programma Parole, immagini e musiche per non dimenticare:
 
Giovedì 7 Giugno
Una lunga serata d’estate per ricordare le vittime coinvolte nella tragedia avvenuta a Castellazzo il 7 giugno 1918. Un appuntamento collettivo, un momento di condivisione in cui si accompagna l’imbrunire con testimonianze, arte, musica ed immagini affinché non scenda mai la notte di questo giorno. 

Ore 19:00 - Castellazzo di Bollate, ex Area Fabbrica Sutter&Thévenot. 
Inaugurazione del murales realizzato dall’artista Ale Senso. Intervengono: Lucia Albrizio, Assessore alla Cultura e Pace, e-distribuzione Lombardia. Un’opera commemorativa dedicata alle donne, realizzata sulla cabina elettrica, unico elemento architettonico di quell’epoca sopravvissuto sul luogo che fu scenario della tragedia.

Ore 20:30 - Castellazzo di Bollate, Corti del Borgo. 
Saluti istituzionali: Francesco Vassallo, Sindaco, e un rappresentante di CIGL, CISL e UIL. Il racconto della tragedia con Cinzia Poli di Caterpillar AM. Reading teatrale con Lella Costa. Momento commemorativo e videoproiezione con le immagini di Luca Comerio. Concerto con i Barabàn. Canzoni e musiche dedicate al lavoro, alle donne e canti della Grande Guerra. Nel Borgo è allestito un punto ristoro con la Confraternita della Pentola di Senago. Durante la serata e nella giornata del 10 giugno distribuzione dell’acqua con il Watertruck gentilmente fornito da CAP – Holding
 
Venerdì 8 Giugno
Ore 18:30 - Chiesa di San Guglielmo, Castellazzo
S. Messa di suffragio per le vittime, celebrata dal Decano di Bollate Don Maurizio Pessina e concelebrata da altri Sacerdoti. Animata dal Coro S. Guglielmo di Castellazzo.

Ore 21:00 - Partenza Oasi WWF del Caloggio - Via Caloggio, Bollate
Al parco, una notte d’estate fra lucciole e stelle Una passeggiata notturna dall’Oasi al Laghetto delle Ninfee, per ammirare le lucciole e studiare il cielo con le costellazioni del mese di giugno. In collaborazione con Oasi WWF del Caloggio e il Gruppo Astrofili delle Groane.
 
Sabato 9 Giugno 
Dalle 9:30 alle 12:30 - Palazzo Comunale, piazza A. Moro, 1. 
Tutti i nomi. La Fabbrica nei documenti dell’archivio storico comunale. Visita guidata all'archivio storico del Comune di Bollate e ai documenti che ripercorrono la storia della fabbrica che scoppiò a Castellazzo nel 1918. Prenotazione obbligatoria: cultura@comune.bollate.mi.it – tel. 02 35005575

Ore 17:45 - Bollate, Corte Vicolo dei Ronchi, via Magenta 14 
Musica in Corte. Laboratorio di Percussioni, Laboratorio di Ritmica, Ensemble StradiVari. Circa 70 allievi propongono ritmi afrocubani, africani e temi jazz, arricchiti da improvvisazioni, curate da Luca Missiti e Marco Cordiano. Una performance musicale coinvolgente e piena di ritmo! Direzione artistica M° Claudia Gualco. A cura di Accademia Vivaldi - Istituto Musicale Città di Bollate.

Ore 20:00 - Bollate, Cantun Sciatin (piazza C.A. Dalla Chiesa) 
Cena conviviale di tutti i colori. Terza edizione della cena più colorata di Bollate. Una cena dedicata alla pace in risposta alle atrocità della guerra. Prenota il tavolo, coinvolgi amici e familiari, porta tovaglia, stoviglie e cibo e apparecchia la tua tavola in piazza. Allestiscila con fantasia e prepara menù creativi che ricordino la tradizione di casa tua. Info e prenotazione tavoli in Biblioteca: tel. 02 35005508 – cultura@comune.bollate.mi.it
 
Domenica 10 Giugno
Dalle 10:00 alle 19:00 - Un giorno al Borgo di Castellazzo, Un’intera giornata per rivivere il Castellazzo e le sue corti rurali.
Ore 9:30: Santa Messa in San Guglielmo. A seguire concerto “L’è insci bel”: canti milanesi di ieri e oggi con il Coro S. Guglielmo di Castellazzo.

Ore 11:00: “Caccia al tesoro del Castellazzo”. Una passeggiata intorno a Villa Arconati-FAR per scoprire la storia e la bellezza di questo luogo. Giochi e indovinelli vi racconteranno un tempo lontano e vi riporteranno al presente. Visita gioco per famiglie 
con bambini. 6-10 anni a cura di FAR. Prenotazione obbligatoria: segreteria@villaarconati.it

Dalle 12:00: picnic nella Corte del Cedro di Villa Arconati-FAR. Inoltre punto ristoro presso l’Oratorio

Dalle 15:00: Visite guidate nel borgo di Castellazzo, alla Chiesa della Madonna della Fametta e alla Chiesa San Guglielmo; percorsi guidati in bicicletta sui siti a Castellazzo (compresa l’area della Fabbrica Sutter&Thévenot).

Tutto il giorno: Antichi giochi, spettacoli e laboratori per bambini; rievocazione storiche e di antichi mestieri; esposizione di attrezzi agricoli; cavalli in corte; trampolieri; bolle di sapone; bancarelle artigianali; mostra fotografica e di pittura; concerto di 
campane, realizzazione di un mandala collettivo con materiali messi a disposizione sul luogo.

Ore 11:00 - Villa Arconati-FAR, Sala Rossa - Fabbricare il futuro con la memoria del passato. Un dialogo tra Stefano Bruno Galli, Assessore Regione Lombardia all'Autonomia e alla Cultura, e Philippe Daverio, Critico e storico dell’arte. Interviene Arnoldo Mosca Mondadori, Fondazione Cariplo. Prenotazione obbligatoria a cultura@comune.bollate.mi.it - info@aclicesate.it

Dalle 12:00 alle 21:00 - Apertura Villa Arconati-FAR. Accesso alla sale al piano terra, Scuderie, Limonaia e Parco Monumentale; visite guidate al Piano Nobile. Info e costi www.villaarconati-far.it



Tutti gli Appuntamenti:
 
Sabato 26 Maggio
Dalle 9:00 alle 13:00 - Castellazzo di Bollate, zona Fornaci e area dello scoppio
Giornata ecologica al Parco delle Groane. Una giornata dedicata alla pulizia dell’area verde nella zona della vecchia stazione di Castellazzo. Sono invitati tutti i cittadini, le Associazioni e i volontari che hanno a cuore il territorio. Attività organizzata dai Volontari del Parco delle Groane e dal Settore Sostenibilità Ambientale del Comune di Bollate. Aperitivo offerto a tutti i partecipanti da Comitato Soci Coop Bollate. La partecipazione è libera e aperta a tutti.
 
Domenica 3 Giugno
Ore 18:00 - Borgo di Castellazzo
Lungo strade ombreggiate da pioppi. Una cantata lieve che, a partire dalle parole di Hemingway, rievoca l’intreccio dei destini di un giovane appartenente alla Croce Rossa Internazionale e di molte giovani donne lavoratrici. Sullo sfondo, il nostro Paese durante la Grande Guerra. Una messa in scena speciale, immersa nel Borgo di Castellazzo. A cura di Nudoecrudo teatro.
 
Lunedì 4 Giugno
Ore 20:45 - Biblioteca di Bollate, Palazzo Seccoborella
Inaugurazione della mostra fotografica “La Fabbrica Dimenticata”. Saluti del Sindaco Francesco Vassallo e dell’Assessore alla Cultura e Pace Lucia Albrizio. Presentazione del catalogo della mostra con Giordano Minora.

A seguire, conferenza: Cento anni dalla fine della Grande Guerra: le vittime della fabbrica dimenticata di Bollate.
“Donne e lavoro nella Grande Guerra” - Barbara Curli - Professore di Storia Contemporanea, Università di Torino, autrice di “Italiane al lavoro, 1914-1920”
“Donne al fronte e nelle retrovie: il ruolo delle Crocerossine” - Chiara Caraffa - Delegata Regionale Comunicazione Corpo Infermiere Volontarie CRI
“Ernest Hemingway, testimone e scrittore della Grande Guerra” - Giuseppe Mendicino - Autore di pubblicazioni su letteratura e storia del Novecento
 
Da martedì 5 a giovedì 21 Giugno
Biblioteca di Bollate, Palazzo Seccoborella (apertura in orari di biblioteca)
La Fabbrica Dimenticata. Immagini e parole: Luca Comerio e Ernest Hemingway. Una fabbrica che non c’è più. Un celebre fotografo e un grande scrittore americano in Italia. Nel 1917 Luca Comerio, uno dei pionieri della fotografia italiana, viene incaricato dalla ditta Sutter & Thévenot che produceva materiale bellico nella campagna di Castellazzo di Bollate, di documentare il lavoro nei vari reparti. La fabbrica scoppiò l’anno successivo e le fotografie sono diventate l’unica testimonianza delle vittime della tragedia. A raccontarla fu lo scrittore Ernest Hemingway. Mostra a cura di Giordano Minora e Ferruccio Dendena. In mostra anche contributi fotografici e video relativi al fotografo Luca Comerio e alla sua collaborazione con Pirelli conservati presso la Fondazione Pirelli.



Il progetto è realizzato da: Comune di Bollate, ACLI Zona Bollate Groane, CSBNO, Ente Parco delle Groane, Fondazione Augusto Rancilio.
Con la partecipazione di: Comune di Garbagnate Milanese, Croce Rossa Italiana Comitato di Milano, Sindacati CGIL, CISL e UIL, Fondazione Pirelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Cineteca Italiana, e-distribuzione Lombardia, CAP-Holding.
Partner: Il CENTRO
Con il patrocinio di: MIBACT, Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano, Fondazione Comunitaria Nord Milano onlus.
In collaborazione con: Accademia Vivaldi, Amici di Castellazzo, Anthelios Edizioni, Circolo Fotografico Lo Scatto, Circolo Fratellanza e Pace, Comitato Soci Coop Bollate, Compagnia Carlo De Cristoforis, Gruppi di Cammino, Gruppo Artisti Bollatesi, Gruppo Astrofili Groane, Gruppo Podistico Avisino, La Fabbrica dei Segni, Moviteatro, Nudoecrudo teatro, Oasi WWF del Caloggio, Parrocchia San Guglielmo, Proloco Bollate, Scuola di tombolo Fuselli che passione, Vivere Castellazzo.
Un ringraziamento particolare a: Michela Bollini, Giancarlo Cattaneo, Alberto Cipelli, Maria Grazia Fossati, Fabio Ganassin, Mara Nicoletta Sorte che grazie alla loro dedizione, passione e capacità hanno reso possibile questo progetto.
Grafica: Anthelios Comunicazione - Stampa: Paper Print, Garbagnate Mil. - 2018

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito, l'ingresso a Villa Arconati-FAR prevede un biglietto. Info e prenotazioni: 02 35005575 – 800 474747 – cultura@comune.bollate.mi.itinfo@aclicesate.it

EVENTI


Dal 26 maggio 2018 al 10 giugno 2018.

Info e Contatti

Fasce d'età:
Tutte

Tipologia Spettatori:
Adulti

E015 Digital Ecosystem