Villa Borromeo D’Adda

ARCORE

Villa Borromeo D’Adda

Largo Vincenzo Vela, 20862 Arcore MB, Italia

In posizione scenografica all’interno di un parco secolare, la Villa deve la sua costruzione alla famiglia D’Adda. Edificata a partire dalla metà del XVIII secolo per volere dell’abate Ferdinando D’Adda, nel XIX secolo subì una prima campagna di interventi di restauro con Giovanni D'Adda grazie all’opera dell’architetto Giuseppe Balzaretto. Egli dall’inizio degli anni ’40, operò sui giardini e sugli edifici, progettando inoltre la cappella funebre di Maria Isimbardi - giovane moglie di Giovanni d’Adda, prematuramente scomparsa nel 1849. Emanuele d'Adda, figlio di Giovanni, dagli anni ’80 avviò una nuova serie d’interventi sulla proprietà arcorese, affidando la direzione dei lavori all’architetto Emilio Alemagna, che si occupò anche dell’ampliamento e della delimitazione del parco. A metà degli anni ’90, sempre l’architetto Alemagna progettò le nuove scuderie, più ampie e funzionali.

Emanuele d'Adda, non avendo eredi, fu l’ultimo rappresentante della casata; alla sua morte nel 1911, le proprietà e titoli nobiliari passarono a Febo Borromeo, che nel 1913 ottenne di aggiungere d’Adda al proprio cognome. La famiglia Borromeo d’Adda ha mantenuto la proprietà fino al 1980, anno in cui è stata acquisita dall’Amministrazione comunale di Arcore.
La Villa Borromeo d’Adda è giunta fino ai giorni nostri mantenendo le trasformazioni avvenute nel tempo e rappresenta una rara testimonianza di mantenimento di una villa patrizia con le peculiarità tipiche delle ville di quell’epoca.

L'obiettivo dell’intervento di restauro, terminato a maggio 2018, è stato quello di mantenere il carattere della villa e della sua peculiarità nel contesto paesaggistico e storico e al rispetto dell’edificio nella sua istanza storica ed estetica.

Tali cambiamenti non hanno alterato l’impianto storico e decorativo nel suo insieme ma hanno riguardato sistemazioni necessarie a livello architettonico.
Villa Borromeo D’Adda, già in passato tra le prime ville di delizie brianzole ad adottare le più moderne tecnologie, offrirà ai visitatori l’eccezionale opportunità di esplorare alcune sale con l’ausilio della Realtà Aumentata. Le voci narranti dell’Architetto Emilio Alemagna e di Beatrice Trotti Bentivoglio, moglie del marchese Emanuele d’Adda, accompagneranno i visitatori nelle varie sale con contributi audio e video.
 
 

Info e Contatti

Contatti:

Accesso Disabili:
SI

Servizi:
Wifi

Foto Gallery

Provincia di Monza e della Brianza – Settore Risorse e Servizi ai Comuni – Servizio di attività di marketing territoriale, servizi di rete, cultura e turismo, pari opportunità. Via Grigna ,13 20900 Monza Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.